I migliori tool per scrivere contenuti perfetti!

Editing Tools

Se siete Social Media Manager, Web Writer, Content Editor, Blogger o semplicemente vi occupate di gestire in prima persona le pagine social (o il blog) della vostra azienda, saprete bene (speriamo!) che i contenuti testuali rappresentano un aspetto fondamentale all’interno della vostra strategia digital.

Troppo spesso, viene sottovalutata l’importanza del web writing che, a tutti gli effetti, è parte integrante di una digital strategy di successo. Vi sarà capitato sicuramente di imbattervi in post scritti male, con refusi o peggio ancora errori grammaticali e di pensare che in fondo, la persona che se ne occupa, avrebbe potuto spendere un po’ più di tempo a rileggere quanto scritto, ma purtroppo a volte anche i migliori copywriter commettono qualche errore di distrazione. Per questo motivo, soprattutto se siete alle prime armi oppure così indaffarati da rischiare di commettere delle imprudenze grammaticali, giungono in vostro soccorso alcuni utilissimi tool.

Addio refusi

Per quanto riguarda la revisione dei contenuti, tra i migliori tool in circolazione troviamo:

  • 300 Editors: un’applicazione per Chrome connessa direttamente a Google Docs che offre la possibilità di controllare in tempo reale il testo che avete scritto.
  • Polish my writing: l’interfaccia lascia un po’ a desiderare ma si tratta di un tool gratuito molto valido e semplice da utilizzare che analizza i vostri copy e sottolinea le parole scritte male.
  • Spellchecker: altro tool gratuito la cui interfaccia lascia ancor di più a desiderare, ma che si rivela semplice e utile. Insomma, fa il suo dovere.
  • Slick write: intuitivo e di facile utilizzo, è un tool gratuito che analizza il vostro testo sia a livello grammaticale che stilistico.

S.O.S. contenuti duplicati

Esistono anche diversi tool che vi permettono di smascherare i contenuti duplicati che, come ben saprete, sono deleteri per la SEO (e non solo):

  • Dupli checker: facilissimo da utilizzare, vi basta inserire il vostro testo di massimo 1000 parole per scoprire se ne esiste uno identico.
  • Copyscape: permette di inserire l’url della pagina da analizzare e in pochi secondi scoprirete se i contenuti sono duplicati.

Infine, per i testi più lunghi, dunque quelli destinati a siti o blog, esiste Ulysses un’app molto comoda che vi permette di sincronizzare in un unico “luogo” i testi presenti nei vari dispositivi. Unica pecca: l’app per il momento è disponibile solo per Mac e iOS.

Non vi resta che mettervi all’opera! Buon lavoro.

Related posts